Aprire franchising cartucce per stampanti: Chi scegliere? RisparmioStampa, DottorInk o Prink

Negozi in franchising cartucce per stampanti: caratteristiche

Scegliere di aprire un negozio in franchising di cartucce per stampanti significa optare per una soluzione che permette di avvalersi di tutta l’esperienza e la notorietà della casa madre. Questo significa iniziare un’attività investendo un capitale minimo e sfruttando un marchio già conosciuto ed apprezzato dai potenziali clienti. Gli adempimenti fiscali e previdenziali sono uguali a quelli previsti per un qualsiasi altro negozio tradizionale: apertura partita IVA, iscrizione al Registro delle Imprese, apertura posizione assicurativa INPS e INAIL. Ovviamente la scelta del franchisor dovrà essere attenta ed oculata, per condurre al marchio che offre maggiori possibilità di guadagno e di successo.

Si tratta di una scelta che sta riscuotendo sempre maggiori consensi, anche per il capitale spesso minimo che richiede ed il supporto di un marchio importante e conosciuto. Quelli ad oggi presenti sul mercato sono veramente tanti. Tra i vari brand spiccano nomi di prestigio come RisparmioStampa, DottorInk o Prink. Ognuno di loro offre condizioni diverse.

Aprire franchising cartucce per stampanti RisparmioStampa

Nel caso di RisparmioStampa ad esempio, è possibile scegliere di iniziare una nuova attività commerciale con l’assoluta sicurezza di avere alle proprie spalle una azienda con oltre 25 anni di esperienza. Il supporto fornito al franchisor sarà alargato anche al settore delle vendite on line, che negli ultimi anni ha fatto registrare dati interessanti ed in continua crescita. Per affiliarsi a RisparmioStampa non occorre avere esperienza, in quanto sarà la casa madre a formare ogni nuovo affiliato, dandogli tutte le competenze necessarie per avviare un’attività di successo.

Per iniziare viene richiesta la disponibilità di un locale commerciale anche di piccole dimensioni (può essere sufficiente un fondo di 35 mq), purché situato in una zona con almeno 30.000 abitanti. L’affiliazione a RisparmioStampa richiede inoltre un minimo investimento. Con appena 15.000 euro è possibile ricevere tutto il supporto necessario per la nuova attività: dall’allestimento del negozio alla formazione, dai software necessari all’accesso all’e-commerce dell’azienda. Non mancheranno neppure i supporti pubblicitari che permetteranno di essere fin da subito ben visibili.

Aprire franchising cartucce per stampanti Dottor Ink

Decidere di affidarsi a Dottr Ink per iniziare la propria attività di vendita cartucce per stampanti offre una serie infinita di vantaggi. Non occorre avere esperienza nel settore in quanto la casa madre offre ai nuovi affiliati un corso di formazione gratuito, oltre a tutto il supporto necessario per iniziare l’attività.

Uno dei punti di forza dell’azienda è sempre stato quello della rigenerazione delle cartucce. Ai nuovi franchisor viene offerto, nel pacchetto di inizio attività, anche tutto il necessario per poter svolgere questa operazione. La competitività offerta ai propri clienti sui prodotti che, una volta rigenerati, possono tornare a stampare come nuovi con un risparmio dell’80% si è sempre rivelata una scelta vincente sul mercato, e affiliandosi a Dottor Ink si ha la possibilità di sfruttare al meglio questa strategia.

Tutta la merce viene fornita in conto vendita. Questo significa che il pagamento alla casa madre avverrà solo nel momento in cui viene venduta. Tutte le campagne che vengono realizzate dall’azienda a livello nazionale prevedono la partecipazione gratuita di ogni affiliato: un ottimo sistema per farsi conoscere ed espandere la propria attività! L’affiliazione a Dottor Ink non richiede eccessi vincoli, ed il capitale iniziale necessario è veramente contenuto.

Aprire franchising cartucce per stampanti Prink

Il marchio Prink non ha bisogno di presentazioni. Da sempre nome affermato ed importante nel settore richiede per l’affiliazione la disponibilità di un locale commerciale anche di piccole dimensioni. Sarà sufficiente avere a disposizione un fondo di soli 25 mq per iniziare a subito guadagnare. Il marchio infatti può vantare una presenza capillare in tutta Europa, con migliaia di clienti che ogni giorno necessitano di prodotti per stampare i propri documenti.

Unica nota negativa rispetto agli altri brand è il costo di affiliazione più alto. Per avere un’attività chiavi in mano di vendita cartucce per stampanti Prink occorre infatti un capitale iniziale maggiore rispetto a quello necessario per iniziare con RisparmioStampa o Dottor Ink. Tuttavia il marchio, leader nelle consumabili a livello europeo, offre la massima redditività.

Comments are currently closed.